Agios Spyridonas

Agios Spyridonas

Agios Spyridonas

La Chiesa di Agios Spyridonas fu costruita nel 1589, al fine di sostituire la vecchia chiesa di Sorokos, che fu demolita a causa della costruzione delle mura della città. Saint Spyridonas ha preso parte al Sinodo ecumenico I°, che ha avuto luogo a Nizza (325 D.C.).
All’esterno della Chiesa vi è un’alta torre campanaria alveolare con un orologio che assomiglia a quello della Chiesa di San Giorgio a Venezia. All’interno della chiesa c’è un tempio costruito dall’architetto M. Mawers fatto di marmo di Carrara e di Paros . Il pittore Spyros Prosalentis dipinse le icone nel tempio della Chiesa.


Il tesoro più prezioso della Chiesa è la teca d’oro fatta a Venezia, in cui sono conservati resti di San Spyridonas. In un primo momento questi resti sono stati conservati a Costantinopoli, ma dopo la sua caduta, sono stati trasferiti sull’isola di Corfù. Le meravigliose icone sulla cupola hanno cornici dorate, sono divise in 17 pezzi che rappresentano, tra le altre cose, la vita di San Spyridonas.
Le icone sono state fatte prima dall’agiografo Panagiotis Doxaras nel 1727, ma a causa del loro decadimento da umidità, furono sostituite da copie di Nikolaos Aspiotis nel 1850-1870.
Il 12 dicembre, c’è una festa in onore del Santo.
I festeggiamenti di Agios Spyridonas sono molto famosi, e si sono tenuti qui sin dall’epoca veneziana, fanno parte della storia dell’isola.


Top