Persone famose di Corfu

Ioannis Kapodistrias nacque a Corfù, nel 1776. Egli era figlio del conte Andonios Markos Kapodistrias.

Il grande compositore e musicista Nikolaos Mantzaros nacque a Corfù, nel 1795.

Il famoso scultore greco Pavlos Prossalentis è nato a Corfu, nel 1784. Dopo aver frequentato corsi elementari in scultura a Corfù, si recò a Roma per studiare nel laboratorio di Canova.
Dopo il ritorno a Corfù, ha insegnato presso la scuola delle arti e l’Accademia ionica (-1807 1805).
Più tardi fondò una propria scuola. È considerato uno dei più importanti scultori greci. I suoi studi sono abbastanza famosi. Fu uno dei tanti talentuosi studiosi e artisti della famiglia Prossalenti.

Theotokis nacque a Corfù, nel 1872.
Ha studiato letteratura, fisica, matematica, lingue straniere e filosofia.
Egli proveniva da una famiglia ricca di un dato di fatto che gli permise di viaggiare spesso e vivere una vita agiata.
Durante la rivoluzione greca, Constantinos Theotokis e Mavilis organizzarono un esercito volontario in Thessalia e in Epiro nel 1897.
Nella sua prima opera Vie de montagne (1895), egli critica situazione politica del paese. Più tardi, nel 1912, ha scritto per la rivista Nouma e pubblicò il romanzo “onore e denaro”.
Morì a Corfù nel 1923.
Il suo lavoro è stato influenzato dalle ideologie correnti, specialmente dall’Illuminismo francese. Altre opere di Constantinos Theotokis sono: il condannato (1919), la vita e la morte di Karavelas (1920) e gli schiavi nei loro ceppi (1922).

Il grande maestro della nazione, Evagenios Voulgaris, nacque a Corfù nel 1716.
Ha studiato letteratura, teologia, scienze Positive, lingue straniere e filosofia moderna in Corfù, Arta, Giannena e, successivamente, a Padova.
Nel 1742 tornò in Grecia e fu perseguitato dai conservatori per le sue idee, così egli era costantemente in movimento. Nel 1762 si recò a Lipsia, dove visse per i successivi otto anni. Nel 1772, fu nominato bibliotecario a San Pietroburgo da Caterina II.
Quattro anni più tardi, fu consacrato arcivescovo di Slavinia e Herson, e più tardi divenne membro dell’Accademia Imperiale.
Morì nel 1806, nel monastero di St Alexander Nievski, a San Pietroburgo.
Evgenios Voulgaris è considerato uno dei più saggi Greci del XVIII secolo e i suoi sermoni hanno preparato la letteratura greca per il periodo dell’Illuminismo europeo. Scrisse molte opere teatrali, filosofiche, politiche e religiose.


Top