Corfù Antica

La Corfù Antica era stata fondata con il nome di Chersoupolis, dai Corinzi, nel VIII secolo A.C..
Le mura (IV secolo A.C.) che circondano la città su tre lati, sono stato costruite in modo tale da essere circondate dalla porta di Alcinoo (l’attuale baia di Garitsa) a nord, dalla laguna di Chalkiopoulos, nota anche come la baia di Chelaios, ad ovest, e il mare di Mon Repo, a est.
Il mercato della città fu costruito a nord dell’attuale baia di Garitsa.
L’Acropoli è stato costruita dove oggi si trova Analipsi.
L’unica torre esistente del muro era situata all’ingresso del porto di Alcinoo, mentre oggi è la Fondazione della Chiesa di Agios Athanasios.
Non lontano dal cimitero, si può vedere la torre di Neratziha, dove si erge la Chiesa della Vergine Maria e dove viene cnservata la statua .

Questa è anche l’area dell’antico acquedotto.
Nella zona di Garitsa, gli archeologi hanno scoperto tracce di tombe di epoche arcaica e classica, che facevano parte dell’antico cimitero della città. Tra queste, la più significativa è la statua di Menekratis.
La flotta della città trovava rifugio nel ben protetto porto della baia di Chelaios. L’ingresso della baia era formato da due isolotti della Chiesa di Vlaherna e la verde Pontikonissi che è di fronte.
La città è caratterizzata da templi sparsi di tutte le dimensioni, costruiti dai primi abitanti di Corinto ed Evoia.
I templi più significativi e più grandi, costruiti nel VII e vi secolo A.C., sono il tempio di Hera, Diana e Kardaki , costruito in onore di Apollo, e il tempio di Dioniso.
Le reliquie e i reperti di questi templi sono esposti nel Museo Archeologico locale.


Top